Beauty

ZAZIE: TRA COSMETICA E ARTE

Pubblicato il

La fisso, non distolgo lo sguardo, vorrei rimanere lì, su quella panca e non andarmene!

Ogni minuto che passa colgo qualche dettaglio in più, un particolare, una sfumatura poi la mente vaga, penso: cosa gli passava per la testa? Era amato? Si sentiva solo? Poi devo alzarmi, di malavoglia e andarmene. Anche a voi capita di provare queste sensazioni di fronte ad un’opera d’arte? Una tela che vi trasmette emozioni tanto da provare dispiacere nel lasciare quella vista? Io adoro i musei, l’arte e la sua espressione in genere.

Queste intensità  ci accomunano con una nicchia del settore cosmesi: la profumeria artistica.

Questa nicchia crea delle vere e proprie opere d’arte da scoprire in ogni dettaglio: formule innovative, materie prime selezionatissime ed un connubio creatore-cosmetico esclusivo ed indissolubile, un corpo unico che racchiude efficacia e senso estetico.

Un’interpretazione personale, proprio come quando si scruta un quadro: ognuno lo fa suo, gli dà una spiegazione, un proprio significato.

Da questa meravigliosa idea nasce “Zazie Firenze”, un prodotto che si spinge al di là delle tendenze e delle rigide regole del marketing.

Una crema viso che porta un nome rivoluzionario: una giovinezza curiosa e smaliziata descritta da Raymond Queneau, volutamente vitale, frizzante, non ancora contaminata dal super io dell’età adulta.

Zazie si ispira e si impegna con la sua formulazione a mantenere questa giovinezza.

Ideata dalla Friulana Pina Chirico, che arrivata in terra Toscana e si è lasciata ammaliare dalle proprietà dello zafferano, ingrediente di punta della composizione del prodotto.

Una crema viso antirughe – illuminante  che, grazie alle proprietà dello zafferano, contrasta le discromie della pelle e combatte l’inestetismo cutaneo delle rughe.

Contiene il 92% degli ingredienti bio-intelligenti ottenuti shakerando la tradizione della fitoterapia con la più avanzata ricerca dermocosmetica.

Questi ingredienti bio-intelligenti promettono: di contrastare i radicali liberi, di rendere l’ovale del viso più tonica e rimpolpata, un’idratazione profonda, miglioramenti dell’elasticità cutanea, luminosità e benefici aroma-terapeutici dovuti all’odore naturale dello zafferano.

I risultati? Abbiamo testato a fondo questo prezioso nettare tanto da aspettare di ultimare il vasetto prima di parlarne.

Zazie mantiene tutto quello che promette! La pelle del viso è tonica, idratata ma non unta e sopratutto luminosa!

Più la utilizzavamo più il viso diventava uniforme dal punto di vista cromatico e luminosissimo!

Ottima da usare mattina, sera ma anche come base trucco per rendere glow il nostro Make-up.

Si presenta in modo regale, il packaging è ricercato ed elegante: un vasetto di vetro dallo stile retrò con serigrafie e finiture color oro. La crema è soffice al tatto, sembra quasi una morbidissima mousse, si assorbe perfettamente e lascia la pelle morbidissima, idratata e per nulla grassa.

Zazie ci ha conquistati nella sua completezza: a partire dall’antica storia dello zafferano, la valorizzazione della nostra terra, l’impiego della moderna scienza cosmetica, le scelte estetiche ed infine un pizzico di arte e magia che non guasta mai.

Come se non bastasse Zazie è anche molta sostanza: una vera e propria “bomba vitaminica” ( contiene vitamina A, B, C, E ) che, unita ai peptidi che veicolano gli attivi in profondità, protegge il nostro viso come un “armatura”, come la definisce la stessa sig.ra Chirico.

Non si può chiedere di più! Potete trovare questo capolavoro in alcune profumerie artistiche distribuite sul territorio nazionale al prezzo di € 72,00.

Per trovare quella più vicina a voi potete consultare il sito www.zaziefirenze.it.

Voi avete mai provato un prodotto della profumeria artistica? Fateci sapere con un commento a questo articolo.

Bcs Crew

2 pensieri su “ZAZIE: TRA COSMETICA E ARTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *